assistenza clienti

Fonti di riscaldamento in Italia

Di seguito riportiamo una tabella che illustra le fonti di riscaldamento usate nelle varie regioni italiane. Come si puó notare, l' Alto Adige é nei primi posti come utilizzatori di biomassa come fonte di riscaldamento di abitazioni. Al primo posto troviamo la Sardegna dove il 40,20% del riscaldamento di abitazioni viene prodotto da biomassa; va sottolineato che l' isola sarda non ha reti di gas....

MISURAZIONE DELLE SOSTANZE INQUINANTI EMESSE DALLE CALDAIE ALIMENTATE AD OLIO VEGETALE

Il giorno 03.02.2016, presso l'impianto di teleriscaldamento Ligna Calor Frenademez Spa di La Villa (BZ), sono stati eseguiti i prelievi per la determinazione della concentrazione degli inquinanti emessi in atmosfera delle caldaie alimentate a olio vegetale per la verifica del rispetto dei limiti come previsto dalla L.P. n. 8/2000.Ecco il documento con i risultati delle misurazioni Teleriscaldamen....

Conferenza sul clima a Parigi

Estratto dal "Sole 24 ore" - data 14.12.2015"...La Cop21 si è chiusa così – dopo due settimane e tre nottate di trattative serrate, in ritardo di appena un giorno rispetto alla scadenza prevista di venerdì 11 - tra applausi, abbracci, pacche sulle spalle, strette di mano, sorrisi. E la diffusa convinzione - anche tra le Ong - che se non tutti i problemi hanno trovato una soluzione, se rimango....

Unione Energia Alto Adige: prima assemblea

Il consorzio Biomassa Alto Adige e la Federaz. Energia Raiffeisen si sono uniti nell' anno 2011 con lo scopo di favorire e ottimizzare l'uso di energie alternative sul territorio altoatesino e con il fine di offrire ai cittadini energia pulita e a costi contenuti. Lo sfruttamento di energie rinnovabili dev'essere conveniente anche a livello economico, sia per i fornitori che per gli utenti: effic....

CONTRATTO CON LA UNIONE AGRICOLTORI

Il 26 gennaio 2012 é nuovamente stato sottoscritto il contratto per la vendita di legname con la unione degli agricoltori dei comuni di Badia, Corvara e La Valle, la forestale e il Comune di Badia, avente validità per gli anni 2012 e 2013. Il contratto prevede l' impegno da parte della centrale di teleriscaldamento di acquistare tutta la legna che gli agricoltori forniranno presso la "Curva viol....

TV LADINA: Paladina

Il giorno 19 maggio 2011 é stato trasmesso su TV LADINA - Paladina un servizio televisivo riguardante le energie alternative adottate nelle valli ladine. Anche Ligna Calor é stata presentata in tale occasione quale produttore di energia termica per il paese di La Villa. Sono state fornite tante informazioni interessanti sull' utilizzo di energie rigenerabili e sul risparmio energetico. Il Presid....

Misurazioni fumi

Nel mese di marzo 2011 sono state eseguite le misurazioni periodiche obbligatorie dei fumi da parte di una ditta certificata, le quali hanno avuto un ottimo esito grazie soprattutto al nuovo elettrofiltro installato nell' autunno 2010.  Per maggiori dettagli dai un' occhiata alla lettera riguardante la misurazione delle emissioni. (Misurazione delle concentrazioni delle sostanze inquinanti em....

MISURAZIONI ACUSTICHE ESTERNE

A seguito del posizionamento del filtro elettrostatico presso la centrale di teleriscaldamento, in data 13.03.2012 sono state eseguite le relative misurazioni acustiche esterne previste dalla legge provinciale. Una società autorizzata ha provveduto ai rilievi diurni e notturni obbligatori tramite tre appositi ricettori posizionati in zone diverse. Dalle misurazioni é risultato che sia il limite ....

Biomassa

IL CICLO DELLA BIOMASSA
Con l'aiuto dell’energia solare le piante producono sostanze organiche. L'energia solare, assieme all'acqua del sottosuolo, all'anidride carbonica (CO2) dall'aria e a ulteriori minerali e sostanze estratte dal suolo, genera nelle piante una trasformazione naturale di energia, producendo sostanze organiche e liberando ossigeno. L'energia primaria „pianta“ nata dall’energia solare presenta il vantaggio di essere „immagazzinabile“ e rinnovabile. Questa energia accumulata può essere sfruttata in vari modi.

Il corpo umano per esempio sfrutta quest’energia sotto forma di nutrizione per muovere i muscoli e per attivare il cervello. Il corpo umano “brucia“ il cibo assimilato con l'aiuto di ossigeno assorbito con il respiro. Con l'espirazione viene liberata all'ambiente la CO2 come prodotto di combustione e il ciclo biologico del carbonio si chiude. Un'ulteriore processo naturale per chiudere il ciclo biologico è rappresentato dalla decomposizione della biomassa. La scomposizione della biomassa avviene attraverso il processo di putrefazione durante il quale viene nuovamente liberata la CO2.

L'uomo può sfruttare questo ciclo biologico anche attraverso una combustione accelerata della biomassa e utilizzare l'energia liberata con l’aiuto di mezzi tecnici per esempio per riscaldare un edificio.

Un argomento essenziale nello sfruttamento della biomassa è rappresentato dal fatto che non avviene nessun’ulteriore produzione di CO2. La CO2 liberata durante la combustione della biomassa corrisponde soltanto alla quantità della CO2 assorbita dall'atmosfera dagli alberi o dalle piante nel corso della loro crescita.
La CO2 è un gas completamente innocuo per l'uomo ma in concentrazioni elevate contribuisce alla formazione del cosiddetto effetto serra nell'atmosfera e al cambiamento del clima mondiale con conseguenze imprevedibili. L'aumento dell'effetto serra causato dall'uomo è ormai una realtà scientificamente dimostrata e misurabile.

Una delle cause principali dell'effetto serra e del cambiamento del clima sulla terra è rappresentata dall'elevata emissione di CO2 nel corso degli ultimi anni dell'industrializzazione mondiale.




LEGNO
L’impiego del legno come combustibile è una possibilità di utilizzo della biomassa che soprattutto in zone boscose come l'Alto Adige con il 42% della superficie generale rappresentato da boschi può contribuire ad un approvvigionamento energetico regionale ed ecologico.

Una delle fortune dell'Alto Adige è quella di avere un notevole potenziale di legno, attualmente i nostri boschi ne contengono oltre 60 milioni mcp (metri cubi pieni). Come in molti altri Paesi d’Europa, anche in Alto Adige si abbatte meno legname rispetto alle quantità previste da una gestione sostenibile. Questa realtà determina un aumento costante delle riserve per ettaro.


VANTAGGI DELLA BIOMASSA:
  • fonte di energia rinnovabile;
  • circolo chiuso della vita delle sostanze;
  • creazione di valore aggiunto a livello regionale;
  • meno dipendenza dalle società petrolifere estere;
  • riduzione delle sostanze nocive nell’aria;
  • tutela e creazione di posti di lavoro;
  • utilizzo intelligente dei residui legnosi;
  • riduzione del traffico di mezzi pesanti.

Fonte: www.provincia.bz.it
LIGNA CALOR FRENADEMETZ SPA – Str. Ninz 66 - 39036 La Villa in Badia BZ - tel +39 0471 847593 - P.I. 00752730218